Witron
Centro logistico EDEKA: efficienza ottimale con big data

Witron e Lenze raccolgono dati di funzionamento qualitativi su un periodo di più di 10 anni.

La prima volta che in un magazzino surgelati sono stati installati impianti di movimentazione automatici sono stati raggiunti subito i limiti tecnici di molte apparecchiature. Nel corso del primo progetto i costruttori hanno pagato lo scotto di un hardware che pur avendo dimostrato tutto il suo valore nelle condizioni normali di funzionamento, non è stato in grado di fare i conti con le basse temperature, così come pensato inizialmente. In quel momento di 25 anni fa è stato necessario ripensare tutto da capo. Per Joachim Mehl questo è un esempio perfetto di come un approccio per tentativi non viene coronato di successo in assenza di informazioni precise sull’applicazione e di dati reali di funzionamento. E questo è il motivo per cui il responsabile manutenzione Witron nel magazzino centrale di Edeka a Hamm considera la campagna di misure condotta da Lenze nel sito più che positiva, che lancia un trend importante nel settore della logistica e della movimentazione materiali: su un periodo di più di 10 anni, l’affidabilità di più di 5.000 motoriduttori e 2.200 inverter e servodrive del magazzino centrale di Edeka Rhein-Ruhr è stata monitorata e attentamente analizzata.

Osservazione e studio dei dati nel centro logistico EDEKA

L’obiettivo dello studio a lungo termine condotto da Lenze nel sito Edeka è stato di raccogliere dati e informazioni sulla affidabilità dei component, sulla loro vita utile, e sulle cause dei difetti e delle rotture. Nel sito, secondo Witron, ci sono più di 7.500 componenti sotto osservazione, “non stiamo parlando della casa delle bambole”, scherza Mehl, “l’impianto è enorme e di enorme importanza per Edeka. Qui vengono gestite ogni giorno 400.000 righe d’ordine con più di 20.000 prodotti coinvolti, su una superficie di 90.000 metri quadrati, ed è uno dei più moderni e avanzati siti d’Europa”.

"L’obiettivo dichiarato è di cominicare ad identificare il componente da sostituire
con molto anticipo, e definire quando e dove effettuare la sua manutenzione o sostituzione”

continua Joachim Mehl, Onsite Maintenance Manager Witron

Verifica delle condizioni e dei dati di progetto?

La disponibilità degli impianti è estremamente importante, specialmente in quelle aree dove si concentra la maggior parte dei flussi senza che vi sia possibilità di percorsi alternativi. Tenendo questo in mente il monitoraggio e l’analisi dei dati di funzionamento ha dato la possibilità di valutare con grande precisione quando effettuare manutenzione o ancora quando sostituire un componente, una vera e propria manutenzione predittiva insomma. “Questo progetto sviluppato con Lenze è stato importante e impegnativo allo stesso tempo” continua ancora Joachim Mehl. “Dalla conoscenza di prodotto di Lenze e dalla loro esperienza abbiamo potuto capire non solo quali fosse il comportamento dei vari componenti nel tempo anche in relazione al loro utilizzo reale, ma anche dove, ad esempio, le condizioni di utilizzo reale non erano state esattamente considerate in sede di progetto dell’impianto. Questo ha permesso quindi di intervenire migliorando l’impianto e la sua affidabilità, creando inoltre una serie di best practice che hanno migliorato notevolmente il nostro processo progettuale”.
Un esempio su tutti è legato alla movimentazione dei trasportatori dove in molti casi per rendere gli avviamenti più dolci venivano usati motori con ventola appesantita a partenza diretta. Dall’analisi dei dati si è capito che nel lungo termine questa soluzione non è efficiente né dal punto di vista economico né dal punto di vista dell’affidabilità dell’impianto. Al loro posto sono stati installati i nuovi Smart motor di Lenze, molto più flessibili, più economici dal punto di vista dei consumi, e di gran lunga più affidabili, sia a temperatura ambiente che nelle aree frozen. Dopo i risultati positivi del primo trial di più di 100 unità, l’installazione è stata estesa ad altre aree dell’impianto con notevoli benefici in termini di affidabilità complessiva dell’impianto e diventerà una soluzione standard per i prossimi impianti Witron.

Miglioramento pianificato affidabile ed economico

Esempi come questo dimostrano il grandissimi benefici che si possono ottenere dal monitoraggio sul campo sia dal punto di vista Witron del costruttore che da quello Lenze del fornitore di motion. Il monitoraggio a lungo termine può dare informazioni impossibili da ottenere in altro modo, con positive ricadute sui processi decisionali alla base di nuovi investimenti, non solo a livello di impianti ma anche di nuovi prodotti. Le nuove soluzioni possono essere implementate durante I processi di manutenzione secondo precise pianificazioni, portando ad un miglioramento complessivo dell’impianto, in alternativa alla semplice sostituzione 1:1 dei prodotti giudicati in fine vita. “Con il contributo di Lenze, possiamo proporre a Edeka come fare a migliorare la produttività e l’efficienza del sito nel suo complesso ottimizzando in questo modo il costo complessivo della manutenzione”, spiega Joachim Mehl.

Contattaci per ricevere maggiori informazioni.

Utilizza il modulo di contatto
Modulo di contatto