Motion Control​

Per motion control con funzioni IIoT

Sfruttare l’intelligenza con maggiore efficienza

Per motion control con funzioni IIoT

Il nostro concetto innovativo di motion control Lenze riduce le complessità e fornisce soluzioni a prova di futuro e funzioni intelligenti per IIoT creando benefici per gli OEM e per gli operatori. Il nostro servo asse intelligente permette cicli macchina fino al 20 per cento più rapidi. Questa soluzione risulta decisamente vantaggiosa perché riduce in modo sensibile i tempi di progettazione.

Sales

Telephone
+39 02 270 98 1
Email
mail.it(at)Lenze.com
Contattaci

Potente, compatto, sicuro

Lenze ha progettato e realizzato la propria soluzione di azionamento intelligente come componente di potenza ad elevata scalabilità. La combinazione inverter i950 con motore sincrono m850 e riduttore epicicloidale g700 realizza posizionamenti ad alta precisione, anche nelle applicazioni con richiesta di elevate prestazioni dinamiche quali per esempio la movimentazione, l'assemblaggio, la robotica e soluzioni di trasporto. Contemporaneamente l'i950 è una fonte di dati utile per l'Industrial Internet of Things (IIoT) e per i modelli di funzionamento basati su di esso: l'inverter intelligente rende superfluo l'utilizzo di ulteriori costosi sensori.

I dettagli tecnici sono disponibili sulla pagina web del prodotto

i950 servo inverters

 

Autotuning: Control parameters optimally set​​

The data-based, automatic tuning of the controller cascade in the i950 servo inverter makes work noticeably easier and improves performance. ​​

Through direct measurement on the real track, the inverter automatically adapts to the system during auto-tuning and is optimally adjusted. The result: an optimised, reproducible controller setting in little time without the need for expert knowledge or experience in the field of control technology.​

 

Sono disponibili maggiori approfondimenti dei nostri esperti su Motion Control.       Vai subito al video.                                

 

Sono disponibili maggiori approfondimenti dei nostri esperti su Motion Control.       Vai subito al video.                                

I punti di forza della nostra soluzione servo

Quando meccanica, elettronica e digitalizzazione si integrano nella macchina

Le esigenze di mercato sono sempre più orientate verso macchine più intelligenti e flessibili. L'efficienza delle macchine, l'implementazione di più sensori, di più interfacce, con esigenza di potenza di calcolo sempre crescente - non consentono la realizzazione di macchine e/o impianti competitivi. La risposta di Lenze garantisce più prestazioni con meno complessità, più dati con meno hardware, servizi migliori grazie a soluzioni tecnologiche a prova di futuro.

Prestazioni a controllo dinamico

Aumenta la velocità del ciclo macchina fino al 20%

Le variazioni repentine del carico sono compensate più velocemente grazie ad una risposta dinamica del servoasse i950 rispetto agli inverter tradizionali presenti sul mercato.

In questo modo lo scostamento della velocità di riferimento risulta minimizzata grazie alle prestazioni dell'inverter.

Questa caratteristica reca due vantaggi: l'elevata precisione nei sistemi di posizionamento, e la possibilità di aumentare la velocità di produzione dall'altro la velocità di produzione grazie alla stabilità del sistema di azionamento.

Di conseguenza tempi ciclo inferiori ed incremento della produttività della macchina fino al 20% particolarmente apprezzato in termini di prestazioni ed efficienza!

Information Center per IIoT

Dritti al cuore di industria 4.0

Un'automazione industriale a "prova di futuro" deve orientarsi all'integrazione delle funzionalità Industrial Internet of Things (IIoT). Ma da dove provengono i dati richiesti? La risposta apparentemente più immediata è da sensori aggiuntivi. Ma questo comporta un grande sforzo: cablaggio e sistemi di controllo più complessi, aumento dei costi di progettazione e installazione, ulteriori costi per i materiali e la manutenzione.

Esiste un altro modo per semplificare la progettazione dell'automazione: il servoasse i950, il cui utilizzo dei dati già disponibili al proprio interno rende superfluo la richiesta di componenti aggiuntivi. È l'azionamento stesso che diventa un sensore offrendo più servizi come il condition monitoring.

Facile accesso al cloud

Raccolta ed interpretazione dei dati disponibili

L'elaborazione dei dati per il condition monitoring può essere gestita dal performante i950 installato sulla macchina. Tuttavia, IIoT significa anche collegare un intero sistema produttivo composto da più macchine ed impianti come ad esempio raccogliere, monitorare e confrontare a livello centrale le differenti entità produttive. Queste attività complesse sono abitualmente gestite tramite servizi cloud che consentono l'utilizzo del machine learning (ML) e dell'intelligenza artificiale (AI). È quindi essenziale un modo semplice per trasferire i dati dall'attuatore all'IIoT.

Con il gateway x500 e la piattaforma X4 Remote, i costruttori di macchine ricevono da Lenze una soluzione cloud pronta per l'uso e di facile utilizzo (easy to use) che include monitoraggio continuo delle condizioni, manutenzione remota della macchina e gestione delle risorse.

Gli OEM e gli utenti sono liberi di scegliere il provider di servizi cloud per creare la loro piattaforma IIoT.

Connessione con cavo singolo (OCT)

Aperta e consolidata

La tecnologia standardizzata One-Cable-Technology (OCT) semplifica ulteriormente la progettazione della macchina. In alternativa a cavi separati per alimentazione e segnale (dati) la tecnologia OCT utilizza un unico cavo.

Il protocollo del feedback aperto e consolidato trasmette i dati di funzionamento del motore in modo digitale.

Nel caso dei motori Lenze serie MCS e m850, il protocollo trasmette oltra al segnale dell'encoder anche la temperatura del motore.

Ribadiamo il concetto di "azionamento come sensore", in quanto il segnale dell'encoder, integrato nell'OCT permette di risparmiare sui sensori di temperatura del motore. Inoltre il minor cablaggio riduce i costi del materiale e comporta una riduzione di spazio nel quadro elettrico. Le potenziali fonti di errore sono ulteriormente ridotte come i guasti dovuti ad errori di connessione nel cablaggio e minori test dei componenti installati.

Lenze-News

Don't miss any more news from the Lenze world in future. All we need is some of your details and soon we will keep you up to date by e-mail.